alphabets et chiffres, amputations, art défectueux, banderoles, billets de banque et effets de commerce, cheveux, chiasmage, ecc...
e tutte le altre tecniche

CHIASMAGE - RELIEF - OBJECT

 

Si può dipingere sopra un collage. Dipingere semplicemente sopra un fondo già lavorato non ha niente a che vedere né con gli oggetti colorati di uno Schwitters, né con il disegno analitico di un Braque o con la rifinitura di certe opere di Ernst. L’idea di una duplice dimensione non ha più smesso di ossessionarmi da quando ho visto per la prima volta la famosa tela di Purkyné in cui il fondo (un vecchio quadro) esce in rilievo. Mi osservavo con la massima attenzione possibile. Ogni sentimento, ogni pensiero aveva un’altra faccia, visibile soltanto sotto una certa luce o attraverso certi contatti intellettuali o affettivi. Tutto ha il suo passato. Il suo anello mancante. La sua infanzia, la sua adolescenza, il suo invecchiamento e la sua fine. Niente resiste così tanto alle parole quanto le cose, che non lasciano niente sotto silenzio; le cose tacciono semplicemente e recano delle testimonianze anche se sono asservite, seppellite o distrutte. Coccio o moncone. Rottame o carcassa. Esse tendono a documentare. Mi è venuta l’idea di mescolarci anche la mia testimonianza.
Jiri Kolar
Tecnica Chiasmage - relief - object - Archivio Jiri Kolar
Senza titolo, 1985

La tipologia di collage è la medesima del chiasmage, ma il chiasmage a rilievo è caratterizzato da una reale tridimensionalità: si tratta infatti di oggetti che Kolar dispone sul supporto e ricopre completamente con la tecnica tipica del chiasmage. Queste forme in rilievo esaltano dunque i frammenti di testo disposti secondo meandri geometrici, cerchi concentrici o tracciati vari.
Svariate sagome emergono riconoscibili dal fondale proiettando su di esso un’ombra reale; al medesimo tempo il chiasmage uniforma supporto e oggetti incollati su di esso.



Torna alle Tecniche